Italiano Inglese

Dieci progetti per rivoluzionare il retail e creare il negozio del futuro

Innovare il settore del retail. Questo l'obiettivo dell'acceleratore di startup Digital Magic che ha lanciato il “Magic Wand Retail Revolution”, il primo programma di accelerazione italiano dedicato proprio al settore del retail insieme a partner come Cisco, Do different, Nexi, RDS, Nava Design, Auchan Retail Italia, Ubi Banca e SisalPay. Fra i 70 progetti inviati ne sono stati selezionati dieci che hanno avuto accesso alla prima fase dell'acceleratore con oltre 300 ore di formazione qualificata. Le startup finaliste, che hanno ricevuto i primi 5.000 Euro, sono: Dilium, Disignum, ELIGO, ELSE Corp, Impossible Minds, InTribe, Optimist, Predixit, Scratch&Screen e Wenda. I progetti presentati per rivoluzionare il mondo del retail sono tra i più disparati: dal commesso virtuale alla piattaforma contro lo spreco che verifica in tempo reale l'integrità di prodotti alimentari nella catena di distribuzione, dal consulente sartoriale del “Made in Italy”, allo shopping virtuale grazie alla simulazione 3D,  dagli assistenti vocali e chatbot intelligenti che danno suggerimenti ai clienti, agli strumenti tecnologici che analizzano i comportamenti e i gusti delle persone. L'obiettivo del “Magic Wand Retail Revolution” era quello di accelerare le migliori startup italiane, in grado di competere a livello globale, per innovare il settore del retail, migliorare l’esperienza dei clienti e creare il negozio del futuro, connesso e omnicanale, con le tecnologie più evolute. Dopo aver valutato le performance rispetto agli obiettivi di crescita delle 10 finaliste, saranno scelte  le 6 startup che concluderanno questa sorta di contest. I partner che hanno aderito offriranno durante il programma di 6 mesi supporto economico, condivisione delle esperienze, advisorship e sviluppo internazionale del business. Le sei startup vincitrici di “Magic Wand Retail Revolution” riceveranno 15.000 Euro e un percorso di incubazione in Digital Magics del valore di 75.000 Euro, entrando a far parte della squadra del più importante incubatore di startup digitali “Made in Italy” attivo su tutto il territorio italiano. Saranno inoltre protagoniste di eventi dedicati a Londra e a Milano per presentare i loro modelli innovativi e scalabili ai più importanti investitori, business angel, venture capitalist italiani e internazionali. Alla fine del programma le sei startup apriranno un round di investimento al quale parteciperà la stessa Digital Magics investendo fino a 150.000 Euro in ognuna di essa. In partnership con 200 Crowd, piattaforma di equity crowdfunding, sarà costituito un veicolo d’investimento per raccogliere fino a 150.000 Euro da investire nel round di ciascuna startup. Ma vediamo nel dettaglio alcune di queste idee in concorso:

 

  • Wenda è una piattaforma per verificare in tempo reale l’integrità dei prodotti food e beverage lungo la catena di distribuzione, dal produttore fino al punto vendita, grazie alla tecnologia IoT (Internet delle Cose). È possibile ottenere visibilità dei punti critici, condividere i dati tra aziende, sapere quando e per quanto il prodotto è sottoposto a stress, integrare sistemi di tracciabilità e in questo modo migliorare processi logistici e rapporti con fornitori e clienti, contrastando lo spreco del cibo;
  • Optimist realizza chatbot intelligenti in grado di migliorare l’esperienza d’acquisto e automatizzare i processi di assistenza ai clienti grazie a tecniche di Intelligenza Artificiale e gestione processi in tempo reale. Integrando i chatbot Optimist con i gestionali aziendali e i sistemi di marketing, è possibile profilare i consumatori e guidarli nella scelta di prodotti e servizi, supportarli negli acquisti ricorrenti e nella spesa online e valorizzare i programmi fedeltà e le campagne promozionali;
  • Predixit crea diversi strumenti di Marketing Automation, utilizzando algoritmi, tecniche di Intelligenza Artificiale e di analisi comportamentale, per personalizzare l’esperienza d’acquisto partendo dal comportamento “storico” del cliente (quanti e quali prodotti compra, quanto spende). La piattaforma tecnologica suggerisce nuovi prodotti, promozioni e messaggi dedicati in base alla profilazione dei clienti. Quando una persona entra nel negozio, Predixit è in grado di indicare se è un cliente da premiare, motivare, recuperare e se è occasionale o frequente;
  • InTribe realizza progetti di customer insight data intelligence per produrre analisi evolute su esigenze,  stili di vita, abitudini ed evoluzioni dei consumatori, aggregando dati provenienti da: trend, Big Data, indagini online e touchpoint aziendali (negozi, APP, e-commerce, ecc...). Attraverso attività di gamification (giochi e contest) con tecnologie di Intelligenza Artificiale e machine learning, InTribe rende la partecipazione alle indagini di mercato interattiva e coinvolgente;
  • Dilium sta sviluppando la soluzione tecnologica Arcadia. Grazie alla Realtà Aumentata, Arcadia creerà percorsi interattivi all’interno dello store che migliorino la Customer Experience e definiscano nuovi punti di contatto con il cliente. Arcadia potrà servire nella formazione di nuovi dipendenti simulando ambienti reali, creare attività di gaming come l’Instant Win per vincere giftcard e promozioni, inquadrando con smartphone e tablet un’immagine o un prodotto presenti nello store;
  • ELIGO è un marketplace che connette gli amanti dell’eleganza e del Made in Italy con i Sartorialist, Personal Stylist esperti in abbigliamento sartoriale, per creare capi e accessori per uomo e per donna, su misura, personalizzati, con tessuti provenienti dai migliori produttori italiani. Una volta scelto online il Sartorialist, si fissa l’appuntamento per creare il proprio stile esclusivo e di alta qualità attraverso la guida e i consigli dell’esperto, dove e quando si vuole.

Gianluca Cimini

Dieci progetti per rivoluzionare il retail e creare il negozio del futuro